Ribot Il Ribottino

RIBOT

Il RIBOTTINO, racconti di cucina tra cibo, vino e aneddoti da scoprire.

Il brand journalism ha in sé tutti i crismi del giornalismo e fornisce una “corretta informazione, distinta e distinguibile dal messaggio pubblicitario”. (Carta dei Doveri dell’Ordine dei Giornalisti) È da qui che siamo partiti per realizzare “il RIBOTTINO”, la pubblicazione trimestrale in formato tabloid (house organ), che viene distribuita nel ristorante RIBOT di Milano e donata a clienti e amici. Quattro pagine “grandi”, diventate poi otto a seguito del grande successo riscontrato dopo le prime due uscite, per parlare di cucina, territorio, tradizione ma soprattutto della passione: pilastro fondante di Ribot da tre generazioni.

Optando per una nuova formula di marketing, lontana dal mondo dei volantini promozionali distribuiti gratuitamente, ogni numero racconta storie che abbiano in sé la capacità di attrarre la domanda facendo leva su emozioni e interessi. “il RIBOTTINO” parla di aneddoti, di eventi di stagione, di consigli dello chef, del sommelier, di amici e partner fidati, e così apre le porte di uno dei ristoranti più rinomati di Milano. Ribot è anche il nome del cavallo da corsa più forte di tutti i tempi, passione del nonno dell’attuale proprietario e gestore del ristorante che ispirato, prima da lui poi dal padre, continua a mantenere viva la tradizione iniziata nel 1975.

Tutti gli articoli sono scritti con taglio giornalistico per fornire una corretta informazione, distinguibile dal mero messaggio pubblicitario e con l’obiettivo di fare cultura e informazione negli ambiti in cui, direttamente o indirettamente, Ribot è presente. Il piano editoriale è stato strutturato per avere sia rubriche che editoriali, entrambi attesi dal lettore, oltre che sezioni tematiche per permettere di esplorare mondi e argomenti diversi e creare collegamenti tra Ribot “ristorante”, Ribot “cavallo” e Ribot “passione” ed “esperienza”.

Dal punto di vista grafico, l’impaginazione degli articoli rispecchia le regole e le proporzioni proprie del tabloid.

Abbiamo optato per l’utilizzo nella prima pagina di un’illustrazione che, riprendendo l’argomento principale trattato nel trimestre, caratterizza tutta la pubblicazione, rendendola riconoscibile. Non mancano quiz e cruciverba a tema, per rendere la pubblicazione più familiare, nello spirito del ristorante.

Per il Ribottino n.3 abbiamo realizzato dei video tutorial visualizzabili su smartphone tramite dei QR Code oppure dai canali social del ristorante.

Per lo studio grafico de “il RIBOTTINO” sono stati utilizzati e adattati gli elementi base della sua comunicazione originale (l’identità aziendale e l’identità visiva sono state entrambe sviluppate da noi, ndr), in modo che lo stile e l’identità visiva adottate riflettano la strategia di marca e ne esprimano appieno i valori fondanti.

Stranovario

0000